• Do.G.Ma. Servizi

Hi-tech e sostenibilità: così sarà lo Zucchetti Village a Lodi

Al posto dell'attuale centro commerciale anche corti con sedute. Tutto collegato alla Torre


Green e hi-tech: così sarà lo Zucchetti Village, il nuovo quartier generale della software house lodigiana. La struttura sorgerà in via Grandi, negli spazi che oggi costituiscono il centro commerciale My Lodi e andrà a collegarsi alla Torre Zucchetti, il grattacielo di Lodi di 14 piani alto 60 metri. Il progetto di rigenerazione edilizia, su un’area di 10mila metri quadrati, firmato dallo studio Lombardini 22 di Milano, prevede lo svuotamento di volumi nella galleria commerciale, dove sorgeranno corti con sedute e aiuole, mentre l’edificio verrà rialzato su un lato fino a cinque piani. Il Broletto nelle scorse settimane ha già concesso il via libera alla trasformazione in uffici del My Lodi, un intervento che metterà fine al centro commerciale inaugurato nel 1979.

Un progetto ambizioso che prevede un investimento da parte di Zucchetti di circa 840mila euro. Grande attenzione alla sostenibilità ambientale. Per le strutture del nuovo edificio verrà utilizzato legno lamellare, con risparmio di CO2, mentre l’involucro dell’edificio avrà un sistema di controllo solare composto da pannelli metallici mobili. Lo spazio ora occupato dalla galleria commerciale sarà trasformato in una serra bioclimatica a doppia altezza che, oltre ad avere la funzione di spazio di connessione fra le varie parti dell’edificio, fungerà da elemento tecnologico capace di contribuire alla riduzione dei consumi energetici dell’edificio.

Due gli scenari: nei mesi caldi, tramite l’apertura dei serramenti in copertura, la serra origina dei flussi naturali di aria calda verso l’esterno favorendo il ricircolo di aria e il raffrescamento naturale. Nei mesi freddi, invece, la serra contribuisce al riscaldamento degli ambienti favorendo la riduzione dei consumi energetici. Questo spazio sarà l’ingresso principale dell’edificio e la parte più "pubblica" sulla quale si affacciano tutte le funzioni comuni quali l’auditorium, il training center, il ristorante e la caffetteria aziendali oltre alla farmacia e alla banca che godranno anche di ingressi indipendenti. Previsto anche il rifacimento generale del parcheggio ad uso pubblico.

3 visualizzazioni0 commenti